Iscriviti

Cerca
Close this search box.
Cerca
Close this search box.

Robyn Davidson: L’incredibile Viaggio Solitario Attraverso il Deserto Australiano

Seguici sui nostri canali social

Condividi
Condividi
Condividi
Condividi
Condividi

Indice articolo

Nel 1977, Robyn Davidson ha realizzato una traversata epica attraverso il deserto australiano partendo da Alice Springs e raggiungendo l’Oceano Indiano. Per nove mesi, la sua compagnia è stata limitata a quattro cammelli e al suo cane fedele, seguendo le antiche e remote tracce dell’arido entroterra australiano.

Robyn Davidson L'incredibile Viaggio Solitario Attraverso il Deserto Australiano con Cammelli
Credit: National Geographic

Interrogata ripetutamente sulle motivazioni di un viaggio così ardito, Robyn ha sempre risposto con modestia: “Mi hanno posto questa domanda molte volte e io rispondo che il viaggio parla da solo. Aggiungerei solo che amo profondamente il deserto e il suo silenzio senza pari, il contatto con gli aborigeni e il loro insegnamento, la libertà di essere sola, e naturalmente i cammelli. Cosa posso aggiungere di più?”

Robyn è nata nel 1950 a Stanley Park, un vasto ranch a Miles, Queensland. A soli 11 anni ha affrontato il tragico suicidio della madre, trovando poi sostegno nella zia Gillian. Dopo aver rifiutato una borsa di studio in musica per studiare zoologia, ha poi cambiato indirizzo accademico diverse volte, spostandosi infine verso filosofia e studi giapponesi.

Cambiando frequentemente residenza attraverso l’Australia, Robyn si trasferì a Sydney nel 1968, immergendosi in uno stile di vita bohémien e lavorando in un locale di gioco illegale. Ma neanche lì trovò il suo posto. Sentiva la necessità di “pulire il cervello da tutti i detriti inutili che l’avevano otturato, di liberarsi di tutte le strutture sociali imposte.”

Nel 1975, si spostò ad Alice Springs, un luogo isolato e selvaggio. “Sono arrivata ad Alice alle cinque del mattino con un cane, sei dollari e una valigetta di abiti inadatti all’impresa”, ricorda. La sua ambizione era imparare a gestire i cammelli per il suo viaggio attraverso l’Australia. “La mia idea iniziale era di partire sola con Diggity, il mio cane. Ma ho capito che avevo bisogno di un mezzo di trasporto per portare tutto il necessario per la traversata.”

Per due anni, lavorando con l’allevatore austriaco Kurt e poi con il cammelliere afghano Sallay, Robyn apprese come addestrare i cammelli e come sopravvivere nel deserto. Di giorno lavorava estenuante nella fattoria, e di sera in un pub per racimolare i soldi necessari. “La decisione di agire è stata la parte più difficile”, ha scritto, “il resto è stata una questione di perseveranza.”

Contrariamente alla credenza popolare, i “camelli” di Robyn erano in realtà dromedari, introdotti in Australia dall’Africa nel 1870 per esplorare l’entroterra. Quando diventarono obsoleti a causa delle strade e delle auto, furono lasciati liberi di vagare, moltiplicandosi inaspettatamente.

Nonostante le resistenze iniziali, Robyn ottenne un finanziamento di 4000 dollari dal National Geographic, con la condizione che il fotografo Rick Smolan documentasse il viaggio. “Accettare quel denaro significava la fine del viaggio così come l’avevo immaginato; era la decisione sbagliata, una svendita di me stessa e del mio progetto.”

Nonostante ciò, Robyn e Rick trovarono un equilibrio, con lui che la raggiungeva solo occasionalmente per documentare la traversata. Durante il percorso, Robyn sperimentò la bellezza selvaggia e primordiale del deserto, affrontando sfide estreme e godendo della solitudine e della connessione con la natura.

Uno degli eventi più dolorosi del viaggio è stata la morte del suo cane, Diggity, che è stato accidentalmente avvelenato da stricnina. Questo tragico incidente ha avuto un impatto profondo su Robyn, gettandola in una profonda tristezza. Il legame che aveva con Diggity era forte, e la sua perdita ha rappresentato una delle sfide emotive più gravi del suo viaggio.

Oltre alla perdita del suo cane, Robyn ha affrontato numerose altre difficoltà. Ha dovuto gestire la logistica di viaggiare con gli animali in un ambiente estremamente ostile, caricare e scaricare quotidianamente fino a 750 chili di bagagli, e garantire la sicurezza degli animali durante la notte per evitare che si allontanassero troppo. Le condizioni del deserto variavano da estreme ondate di calore a freddo pungente di notte, e Robyn si è trovata a lottare contro la fatica fisica e le sfide logistiche quotidiane.

La solitudine prolungata e le condizioni difficili del deserto hanno anche imposto una sfida psicologica. Robyn ha dovuto mantenere la sua forza mentale e il focus per superare le prove del deserto. Il viaggio non era solo una questione di sopravvivenza fisica, ma anche un profondo viaggio interiore che ha messo alla prova la sua resilienza e determinazione.

Verso la fine del suo viaggio, pur cercando di evitare l’attenzione dei media, Robyn dovette confrontarsi con la crescente curiosità pubblica. Con l’aiuto di Rick, riuscì a concludere il suo viaggio in solitudine a Hamelin Pool, riflettendo sulla libertà e sulla leggerezza che aveva sperimentato.

Il successo del reportage e del successivo libro “Tracks” (poi trasformato in film) non cambiarono l’essenza di Robyn, che continuò a viaggiare e a vivere in varie parti del mondo, mantenendo vivo lo spirito di quella traversata.

Acquista “Tracks” su Amazon.

Oggi, ancora profondamente legata a quel viaggio, Robyn riflette sulla forza interiore guadagnata e sulla profonda connessione con il momento presente, un’eredità duratura del suo incredibile viaggio attraverso il deserto australiano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Condividi
Condividi
Condividi
Condividi
Condividi
Picture of Simone Talamo

Simone Talamo

Sono appassionato di viaggi e avventure. Ho deciso di creare Missione Avventura per aiutare le persone ad esplorare i luoghi più remoti e affascinanti del pianeta immersi nella natura selvaggia.
Iscriviti alla lista d'attesa Ti informeremo appena si apriranno le iscrizioni così non perderai il tuo posto.
Email I tuoi dati con noi sono al sicuro.

Ricevi contenuti esclusivi